Idee per il nostro Paese

Salve a tutti, visto il successo ottenuto dal sito ufficiale della Proloco Sante Marie, abbiamo pensato di darvi la possibilità di esprimere i vostri pensieri su questo Blog creato per parlare di Sante Marie il nostro paese. Vi chiediamo solo di proporre cose nuove e divertenti da realizzare insieme.

Le attività che proponiamo sono varie durante l’anno: Ma se vi chiedessimo di fare proposte per migliorare la manifestazione di punta della nostra Associazione “La Sagra della Castagna”, cosa vi verrebbe in mente di realizzare?

Attendiamo le vostre proposte per migliorare le nostre attività

A presto

 

 

Idee per il nostro Paeseultima modifica: 2008-10-30T09:51:00+01:00da santemarie
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Idee per il nostro Paese

  1. Ho letto questo articolo “interessante” su terra marsicana, spero che non cada a vuoto…..

    Degrado nella stazione ferroviaria di Sante Marie.
    Sante Marie. Un tempo i viaggiatori che arrivavano o partivano dalla stazione ferroviaria di Sante Marie si fermavano per fare una foto ricordo nel piccolo giardino, che aveva addirittura la vasca per i pesci. Oggi invece chi passa per la stazione di Sante Marie rimane allibido per lo scenario che si trova davanti.

    Vetri distrutti, porte rotte e scritte sui muri. La stazione ferroviaria di Sante Marie verte ormai in uno stato di degrado assoluto. A nulla è valsa la campagna di interventi che le Ferrovie dello Stato hanno effettuato sui locali delle varie stazioni ferroviarie della Marsica. I muri ridipinti infatti sono stati di nuovo coperti da scritte e scarabocchi. I vetri della porta e della finestra della sala d’attesa sono stati completamente distrutti, come del resto l’obliteratrice. Perfino il locale comandi, deviatori e segnali, da dove il capostazione, quando la stazione era ancora aperta, dava gli ordini per il movimento dei treni, è stato interamente distrutto. I vandali, armati sicuramente di sassi o di bottiglie, hanno colpito le vetrate e i vetri della porta e poi sono entrati per distruggere tutto quello che c’era dentro. Se non fosse per la voce guida presente nei treni, il viaggiatore non saprebbe neanche dove si trova una volta arrivato a Sante Marie perché anche la scritta della stazione, posta sopra il locale comandi, è stata distrutta. Sembra un paradosso che proprio nei giorni in cui si parla di alta velocità e di treni da terzo millennio ci siano ancora delle stazioni ferroviarie che sembrano piuttosto da terzo mondo.

Lascia un commento