meno 3

-3
…mancano solo tre giorni, 72 ore!!!Non posso ricordarlo a nessuno altrimenti tutti entrerebbero nel panico. È si è proprio così, anche se ormai è tutto pronto gli organizzatori sono agitatissimi perché vogliono che tutto sia perfetto. Ma errare human est, dicevano i latini, e seppure alla 36°Sagra della castagna ci sarà qualche imperfezione sicuramente i nostri ospiti ce lo perdoneranno. Comunque non pensiamo a quello che potrebbe andare storto, ma a tutte le cose che stanno andando per il verso giusto. E ce ne sono molte!!! Già da qualche ora vedo il fumo uscire dal comignolo del forno dove le donne della Pro Loco stanno preparando i dolci. Cosa faranno di buono?Voci indiscrete mi hanno riferito che ci sarà il castagnaccio, le crostate con la marmellata di castagna e ravioli, tiramisù, biscotti dell’autunno e tanti altri ancora. Vista l’offerta piuttosto ricca vi consiglio di sospendere la dieta per qualche giorno e di riprenderla direttamente il 3 novembre!!!Per quanto riguarda la parte organizzativa ci sono quest’anno delle interessanti novità. Torna il mangiafuoco!!!Ormai è diventata una sorta di istituzione della Sagra. Ogni anno arriva con la sua roulotte sgangherata pronto a portare nel villaggio della castagna allegria e risate a non finire. Cammina su e giù per il percorso portandosi dietro una scia di bambini curiosi affascinati dalla sua magia. Di tanto in tanto si ferma e in un attimo il suo viso, segnato ormai dal tempo, viene completamente avvolto da una nuvola di fuoco…e tutti rimangono a bocca aperta. Oltre al nostro amico mangiafuoco animeranno la sagra anche la banda matta e il gruppo    . La taranta e la pizzica porteranno una scia di folclore all’interno del villaggio e faranno sicuramente ballare tutti. Non possiamo poi escludere dall’intrattenimento musicale tutte le bande e i gruppi che prendono vita all’interno della sagra. Nelle edizioni precedenti infatti c’è sempre stato un gruppo di nostri compaesani che, ad un certo punto della giornata, si armavano di trombone, chitarra, tricchetracche e tamburelli e giravano per il percorso coinvolgendo i partecipanti nel loro spettacolo improvvisato. Speriamo che anche quest’anno ci delizieranno con la loro musica e i loro canti popolari. Tra le altre novità c’è poi la radio. Un’emittente locale, Radio Monte Velino, trasmetterà in diretta direttamente dal villaggio della castagna. Gli organizzatori della Pro Loco gli hanno già preparato una postazione caratteristica, interamente in legno, dove i vj Marsicani potranno sistemarsi con la loro attrezzatura. Anche sul versante cibo ci sono delle new entry. Quest’anno infatti parteciperanno alla manifestazione anche gli associati della Pro Loco di San Giovanni che porteranno la loro pizza rabburitata: uno strudel fatto con la polenta e la farina e ripieno di formaggio fresco, ricotta e salsiccia. Mmm…solo a pensarci mi viene un languorino!!!Io intanto mi sto concentrando sul Ricettario delle castagne. Ho raccolto una serie di ricette che solitamente vengono fatte alla Sagra e le ho inserite in un ricettario che verrà regalato a tutti coloro che parteciperanno alla manifestazione. Oltre a raccogliere le ricette le sto anche mettendo in pratica. Tra poco infatti mi sposterò anche io al forno per dedicarmi alla preparazione dei “biscotti dell’autunno” cinque tipi di dolcetti a base di frutti autunnali…domani vi farò sapere come sono venuti e soprattutto se sono buoni!
                                                                                                           Eleonora Berardinetti

meno 3ultima modifica: 2008-10-30T09:49:56+01:00da santemarie
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento