ve recordete de “radio country” ?

“Langensteinbach. 7 agosto 2009.

Ce resemo co la solita sorfa,( io te tengo no schiaffo, tu me da no cazzotto, io te tengo na zampata a do te sinti meglio, tu me tagli glio cannarozzo.)Ao non pensete che saria meglio de lassa’ perde co” L´Istinto primordiale” che ogni ome che sta´angima a sta´tera se porta co isso?Va bene sci che ognuno vo dice la sea come ce pare, a parere senza pretesa mio, saria meglio pero’ dillo senza pretese o accuse che povo provoca´reaziouni non simpatiche. E dopo vesto chi lo sa´perche´me va ´de´recordamme de ” Radio Cauntri International ” pe chi non lo sapesse era la radio che alla fine degli’anni settanta se sentea de piu´a SANTE MARIE, grazie a :” Italuccio,Roberto (FUGNO), che so stati quii che ao ncominciato, e pone quii che avo passate le ore a trassmette mannenno musica canzuni e atro pe gli dintorni.Stengo aocchienno certe fotografie de quii tempi angima ce sta:”LORETO, PRONCHITTO (Antonello) la sorella de Lucina che non me recordo io nome e n’atro, e pure de quisso non me recordo glio nome ,saccio solo che era napoletano,che abitava vicino alla stazione e che era glio cugino deglio povero ” LEONARDO”. E po so venuti a trasmette ” LORELLA,MAURIZIO de Bianca e io.De quele trasmissioni tengo ancora na rigistrazione che so fatto na vota che stea a trasmette de notte che ogni tanto me resento angima ce sta pure Antonello che ogni tanto come era suo solito simpaticamente rompea. Sete visto e´facile, se comincia a chiacchiera´de na cosa e lo resto ve’ pe cunto sio. Pure oi semo fatto, no perche´ e’ n’obbligo,neglio finale ce sta be´, Kleppero saluta a tutti i SANTEMARIANI con o senza il marchio doc o dop e chi sente interpellato se facesse senti´, CIAO a presto.”

 

ve recordete de “radio country” ?ultima modifica: 2009-08-11T09:47:13+02:00da santemarie
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “ve recordete de “radio country” ?

  1. Ciao Gabrie´ ti ringrazio per i saluti e li contraccambio, saluta naturalmente tua zia GIANNA mi ha fatto molto piacere sentire di lei, lo sai che noi siamo andati per ben cinque anni a scuola insieme tanto tempo fa´, non dico gli anni per rispetto a tua zia.Vabbe´Gabriele li aspetto con trepidanza e ti ringrazio gia ´da adesso, ciao da Giannino.

  2. Grazie Gabriele
    e´fantastico cio´ che ricorda quello che e´su questi due dischi davvero la mia infanzia ritorna a rivivere ci sono persone che tu non hai conosciuto e che purtroppo non ci sono piu´anche se rimarranno per sempre nei nostri pensieri. Una colpa devo dare all’ operatore di questi film ed e´che la maggior parte delle scene d’epoca sono state girate su a ” CASTELLO ” ringrazio sentitamente il signor Ricci per cio´che ha compiuto cioe´immortalare il tempo a SANTE MARIE, un qualcosa che in avvenire glie ne daranno atto della grandezza del suo operato nell’ ambito dei ricordi. Gabriele ancora grazie e ti assicuro che so benissimo a chi appartieni , di un po a Franco se si ricorda di Kleppero che per una sigaretta faceva la cornamusa con le vibrazioni dell’ugola, dalla risposta capirai che so bene chi sei, Ciao di nuovo e a risentirci a presto.

  3. Sono contento che ti sono arrivati e che ti sono piaciuti! Piergiorgio Ricci è l’autore ed è morto a gennaio del 2007 a Roma, in questi giorni di “tranquillità” in Seminario cercherò di copiare altri due dvd delle ultime sagre e ferie estive e poi te li farò avere! Gabriele

  4. Accidenti se me la ricordo Radio Country …. posso dire di averla vissuta involontariamente fin dai primi passi. Prima con trasmettitore da 1 watt realizzato in una vecchia scatola in legno, poi il mitico 80 watt a tre stadi uscito fuori da Nuova Elettronica con frequenza fissa a 90.5 mhz praticamente impossibile da tarare. E poi tante avventure, tanti momenti belli. Ero piccolo, circa 10 anni meno di Italuccio di cui sono il nipote, ma assolutamente affascinato da quella generazione di pionieri della radio e dell’elettronica. Li devo ringraziare tutti e non faccio nomi per non dimenticare nessuno. Grazie a loro elettronica e radiofonia mi sono entrati dentro, oggi sono un appassionatissimo Radioamatore e guarda il caso lavoro per il nostro brodcaster televisivo nazionale, grazie a loro ho conosciuto la vera musica e sono cresciuto ascoltando i testi di Guccini, Battiato e il poeta De Andrè. Radio Country secondo me non è stata solo la vera “Radio Privata”, ma un punto di aggregazione fortissimo per la vita di quegli anni e per i giovani di Sante Marie e non. Grazie ragazzi.

    P.s riporto qui una curiosità, la lista delle attrezzature:

    1 piatto Akay colore oro
    1 piatto Philips Nero
    1 piastra stereo 4 orizzontale color oro Philips
    1 stereo 8 per la trasmissione 24 ore su 24 da auto
    1 Mixer Outline nero 6 canali stereo
    1 equalizzatore stereo autocostruito a 5 bande
    1 stadio pilota da 10 watt con oscillatore a frequenza fissa 90.5 Mhz
    1 stadio finale (2N5642) da 80 watt
    1 Antenna a dipolo autocostruita

    e infine …. il napoletano della foto di cui parli credo fosse Gennaro.

    Un salutone, Sante – (IW0GZ)

  5. NO NON ERA GENNARO PORTAVA GLI OCCHIALI GENNARO NON LI PORTAVA E POI COME HO DETTO ERA CUGINO DEL POVERO LEONARDO GENNARO ERA LORO FREQUENTATORE MA QUELLO DI CHI PARLO IO E UN ALTRO, LASORELLA DI LUCINA DI CUI NON MI RICORDAVO IL NOME E´GIULIANA RICAPITOLANDO ALLORA A RADIO CAUNRTY INTERNATIONAL C’ERANO:
    ROBERTO VITALE detto da ANTONELLO ” fugno”
    ITALUCCIO
    LORETO DI SANTO
    GIULIANA
    ANTONELLO RICCI pronca
    CUGINO DI LEONARDO
    KLEPPERO
    MAURIZIO VITALE quello che faceva le ” feci ” di sua madre
    PIETRO LATTANZI ( il dimenticato )
    LORELLA
    MAURIZIO DI BERNARDO
    Spero di aver detto tutti, se cosi non e´fatevi avanti e ditelo, cosi verrete anche voi immortalati con i 90.5 della modulazione di frequenza da SANTE MARIE di RADIO CAUNTRY INTERNATIONAL …………. il vostro KLEPPERO

Lascia un commento