per ricordare i nostri Soldati morti

Voglio ricordare i nostri ragazzi che sono morti in un Paese lontano dal loro con un brano tratto dalla Lettera di San Giacomo Apostolo, che ieri ho attentamente ascoltato durante la Messa . Ognuno di noi la potrà pensare come vuole, giusto non giusto?!. Come dicono tutti non è il momento delle polemiche, ma soltanto un momento che ognuno di noi potrà utilizzare per pregare (se crede) e di riflettere.

BARA_big.jpg

Leggete con attenzione, se volete, forse farà bene a tutti per ripensare ai nostri modi di agire e all’importanza di godere in pieno ogni momento della nostra Vita in Comunione con gli altri senza necessariamente ricercare l’occasione per litigare o giudicare. Non mi sembra giusto piangere o pentirsi solo nei momenti di dolore.

Fratelli miei, dove c’è gelosia e spirito di contesa, c’è disordine e ogni sorta di cattive azioni. Invece la sapienza che viene dall’alto anzitutto è pura, poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, imparziale e sincera. Per coloro che fanno opera di pace viene seminato nella pace un frutto di giustizia.
Da dove vengono le guerre e le liti che sono in mezzo a voi? Non vengono forse dalle vostre passioni che fanno guerra nelle vostre membra? Siete pieni di desideri e non riuscite a possedere; uccidete, siete invidiosi e non riuscite a ottenere; combattete e fate guerra! Non avete perché non chiedete; chiedete e non ottenete perché chiedete male, per soddisfare cioè le vostre passioni. Parola di Dio.

foto tratta da corriere.it

per ricordare i nostri Soldati mortiultima modifica: 2009-09-21T11:07:00+02:00da santemarie
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “per ricordare i nostri Soldati morti

Lascia un commento