Il trenino dell’amore che fa ciuf ciuf……

Linea ferroviaria Roma-Pescara: una VERGOGNA NAZIONALE.
Quello che segue è il testo del reclamo che ho inviato oggi a “Trenitalia” e ad alcune redazioni di quotidiani.
“Sono un pendolare che utilizza la linea Roma-Pescara da due anni. Definire le condizioni del materiale rotabile fatiscenti è un eufemismo: vetture LURIDE, porte rotte, illuminazione e climatizzazione spesso inefficienti, sedili IMPRESENTABILI, ritardi e rotture frequentissime. Il treno in partenza quest’oggi alle ore 05,49 da Tagliacozzo ha subìto un primo ritardo per la rottura del convoglio precedente tra Colli di Monte Bove e Carsoli, poi un arresto di oltre due ore tra Bagni di Tivoli e Lunghezza per la rottura di uno scambio. Il treno è arrivato alla stazione Palmiro Togliatti verso e 10,10! Le frequenti rotture ed i continui inconvenienti indicano indubbiamente una scarsa (o nulla) manutenzione, per non parlare dei tempi di percorrenza “ufficiali” che da cinquant’anni ad oggi (da quando da bambino utilizzavo questa linea) sono rimasti praticamente invariati: il diretto impiega circa un’ora e quarantacinque minuti per percorrere poco più di 90Km. VERGOGNA.” 
Mauro Di Giovanni – Sante Marie (AQ)
Il trenino dell’amore che fa ciuf ciuf……ultima modifica: 2010-02-04T16:27:00+01:00da santemarie
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento